I cookie ci aiutano a offrire servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. Ulteriori informazioni

 

PROGETTAZIONE CURRICOLARE - CLASSI PRIME E SECONDE

 

I percorsi di istruzione professionale ridefiniti dal D.L. n°61/2017 e successivo Regolamento, sono strutturati in un biennio ed in un successivo triennio ed hanno un’identità culturale, metodologica e organizzativa riconoscibile, che si riassume nel Profilo educativo, culturale e professionale, Pe.Cu.P., del diplomato dell’Istruzione professionale. I percorsi assumono, a partire dalle classi prime funzionanti nell’anno scolastico 2018/2019, modello didattico improntato al principio della personalizzazione educativa finalizzata ad innalzare le competenze e ad orientare il progetto di vita e di lavoro di ogni studentessa ed ogni studente. Il P.F.I., Progetto Formativo Individualizzato, che dovrà essere aggiornato durante tutto il percorso di studi, costituisce lo strumento per: 1) evidenziare i saperi e le competenze acquisite da ciascuno studente e studentessa anche in modo non formale ed informale; 2) rilevare le potenzialità e le carenze riscontrate per motivare ed orientare ciascun studente nella costruzione del proprio progetto formativo e professionale.

 

All’interno del nuovo ordinamento, l’I.P.S.I.A. "Marconi" rimane nell’indirizzo “Manutenzione ed Assistenza tecnica”(IP14), in cui confluiscono le due precedenti opzioni di IPMM ed IPAI, in attesa di indicazioni sulle future curvature, che comunque, come si evince, saranno legate alle richieste del territorio. Il modello didattico del D.L. 61/2017, ripensando complessivamente strumenti e metodi, prevede: l’aggregazione nel biennio delle discipline all’interno degli assi culturali caratterizzanti l’obbligo di istruzione e l’aggregazione, nel triennio, delle discipline di istruzione generale; progettazione interdisciplinare dei percorsi didattici caratterizzanti i diversi assi culturali; utilizzo di metodologie didattiche di tipo induttivo; attivazione di percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, già dalla seconda classe del biennio; organizzazione per unità di apprendimento UDA, riferimento per il riconoscimento dei crediti posseduti; certificazione delle competenze, effettuata nel corso del biennio, con riferimento alle unità di apprendimento.

 

QUADRO ORARIO BIENNIO CON QUOTA AUTONOMIA

AREA COMUNE

MATERIA

ORE SETTIMANALI CLASSE PRIMA

ORE SETTIMANALI CLASSE SECONDA

Italiano

4

3

Inglese

3

3

Matematica

3

4

Storia

1

1

Geografia

1

1

Diritto e economia

2

2

Scienze motorie

2

2

RC o alternativa

1

1

AREA di INDIRIZZO

MATERIA

ORE SETTIMANALI CLASSE PRIMA

ORE SETTIMANALI CLASSE SECONDA

Fisica

2

1

Biologia, Scienze naturali

2

3

TIC

2

2

Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica

2

2

Laboratori tecnologici e esercitazioni

7

7